Matrimonio “Super Brillante”

 

Alcuni di voi si sposeranno nei mesi invernali, o all’inizio della primavera con le montagne ancora innevate a far da sfondo. Se anche voi pensate che il bianco non sia mai fuori moda, allora potete preparare il vostro matrimonio affinché sia pervaso di luce: il candore del bianco e la lucentezza di brillanti e cristalli, ovunque! A partire dalle partecipazioni.

inviti glitter

Scendete, care spose, da una graziosa 500 bianco perla, con un bellissimo abito bianco tempestato di cristalli. Sarà facilissimo trovarne uno, dovrete solo scegliere il modello che più vi dona. E poi cristalli per orecchini, girocollo, tiara, velo. Non dimenticate le scarpe, anch’esse piene di brillanti. Il bouquet non può che essere di rose bianche spolverizzate di brillantini.

                                                 scarpe cristalli

           bustino cristalli                                                     tiara cristalli
Continua a leggere

Vino, che passione!

Settembre: la proposta di matrimonio è arrivata l’anno scorso, proprio nel mese delle vendemmie? O vi sposerete in settembre 2017? Oppure siete semplicemente appassionati del “Bere Bene”? Questo allora è il vostro post.

Ho già pubblicato un articolo che utilizza il tema “vino” all’interno del giorno di nozze 27 agosto 2014 – Sposi Settembrini, ma rincariamo la dose🙂 con altri spunti.

Per le partecipazioni si va da quelle classiche, eleganti ma un po’ scontate, con i due calici  che brindano, ma potete anche orientarvi su partecipazioni meno standard (e perchè no, fai da te): la fotografia di una collina piena di filari e un disco di tappo di sughero con le iniziali dei due sposi per chiudere la busta; o ancora, un disegno stilizzato che riproduce un arco con tralcio di vite, i grappoli formati da tanti cuoricini rosso granata (sotto all’arco ci saranno due sposini),  il tutto in una busta rosso granata.

Mi raccomando, la bottiglia che si stappa no… fa troppo Capodanno!   pollice giu.jpg

E per le bomboniere avete vasta scelta tra cavatappi, kit vino (cavatappi, salvagoccia , termometro), decanter, sottobicchieri in vetro di murano. Il tocco di classe? Una bottiglia di vino con etichetta personalizzata. Eccovi ad  esempio di ciò che potreste stampare: – Vino Novello – Dall’incontro di uve dei vitigni (Nome sposo) e (Nome sposa), nasce un vino giovane ma forte e deciso, unico. Annata: data del matrimonio.

bonsai callicarpa

 

Nel giorno del Sì starebbe d’incanto un bouquet con tanto verde e della callicarpa japonica o altre bacche violacee che ricordano i grappoli d’uva; vi propongo inoltre un poe ne prrtafedi davvero alternativo: un grazioso bonsai di callicarpa japonica (se non siete sicuri del vostro pollice verde, meglio prenderne da subito un paio, così uno lo terrete di scorta, per sicurezza).

Alla location, sui tavoli di servizio, al posto dei tradizionali vasi per fiori, chiedete di poter utilizzare i secchielli che servono solitamente a mantenere fresco il vino.

 

Per centrotavola, o utilizzate sempre vasi trasparenti colmi di tappi di sughero, oppure i bonsai di callicarpa japonica.

Per allestire la sala (ma anche l’ingresso della chiesa o municipio e per l’auto) legate insieme tanti palloncini viola oppure verde chiaro, dando la forma di grappoli d’uva (con qualche foglia di vite, vera o finta, il gioco è fatto).

pallincini grappolo

Per il tableau occorre una tavola di sughero, su cui fissare dei cartoncini verde chiaro alternati ad altri giallo chiaro che ritarglierete a forma di bottiglia, etichette adesive da attaccare sulle bottiglie di cartoncino in cui indicare il nome di un vino – che sarà di fatto il nome di un tavolo – e all’interno di queste bottiglie troveranno posto l’elenco degli invitati.

Trovate spunti per i nomi sempre nel post “Sposi Settembrini”.

Che sia previsto un angolo di degustazione vini va da sè e per chiudere in bellezza il tema, davanti  alla vostra torta nuziale, attireranno l’attenzione di tutti due bottiglie su cui avrete messo due copribottiglia a forma di sposini! Li potete acquistare comodamente su internet , oppure confezionarli voi stessi.

Cheers!

Claudine

creailtuomatrimonio.wordpress

Tableau Mariage per esperti

Si tratta di un tableau un poco impegnativo: se non vi sentite all’altezza, potreste avere un amico più abile che vi darà una mano.

Il tema che questo tableau riprende è quello dedicato al post sul fumetto – 29 agosto 2015 – Nozze a tema Fumetto.

Cosa occorre?

  • pallet bianco (se è color naturale, lo dipingerete voi di bianco)
  • mascherine per stencil
  • tampone per stencil
  • colori acrilici
  • ritagli di fumetti (strisce di vignette della stessa altezza delle strisce di legno del pallet)
  • colla spray

In sostanza, ogni striscia orizzontale del pallet corrisponderà ad un tavolo (probabilmente vi serviranno più pallet da affiancare l’uno all’altro, che potreste appoggiare contro al muro, sopra a un tavolo di servizio).

Iniziate da sinistra, scrivendo il nome del tavolo/fumetto (nel colore che vorrete) con gli stencil a forma di lettere e poi attaccate la striscia di fumetto corrispondente. L’ultima vignetta sarà vuota perchè vi scriverete i nomi degli invitati.

Io adoro i pallet perciò … facilmente torneranno in qualche altro post, a mostrarvi gli usi che se ne possono fare per il Giorno del Sì😉

Claudine.

creailtuomatrimonio.wordpress

 

Viaggio di nozze tra i Nativi d’America

Chi sta pensando di seguire il post ispirato ai popoli nativi d’America non potrà fare a meno di immaginarsi in viaggio di nozze nelle loro terre.

I nativi d’America nell’ immaginario collettivo sono quelli del Nordamerica, ma Centroamerica ed America del Sud erano allo stesso modo il regno di altri popoli che hanno abitato per primi quelle terre passando dall’Asia, attraverso lo Stretto di Bering.

Negli Stati Uniti ci sono più di 300 riserve da poter visitare, a patto di essere totalmente ripettosi delle usanze, abitudini, credenze e cultura di coloro che hanno saputo fondersi con la natura proprio grazie al loro profondo rispetto verso tutto ciò che ci circonda. Tra le più note, la riserva Hopi in Arizona e quella Navajo tra Nuovo Messico, Arizona e Utah.

Oltre a poter entrare in contatto con varie tribù, ci si potrà immergere nei più famosi  parchi naturali, come Yellowstone e Yosemite, visitare il Grand Canyon, la Monument Valley, la Death Valley, ammirare il Devils Tower National Monument (luogo di meditazione per gli indiani d America), il Monte Whitney – la montagna più alta degli Stati Uniti;  o ancora vedere da vicino la più grande sequoia del mondo nota come sequoia Sherman, avvistare i meastosi bisonti nelle Badlands, visitare gli affascinanti villaggi scavati nella roccia a Mesa Verde – costruiti dagli antichi Popoli Primitivi chiamati anticamente Anasazi.

                                      Eccovi un’ immagine (che meraviglia!):

 villaggio mesa verde

Chi vuole avventurarsi più a nord, in Alaska, può approdare sull’isola Revillagigedo per ammirare a Ketchikan la più ricca collezione di totem del mondo e la riserva indiana Saxman.

Scendendo invece più a sud si potrà conoscere l’affascinante cultura degli indiani del Messico, che sono circa il 15 % per cento della popolazione totale. Sono i discendenti diretti delle civiltà Azteca, Maya e di altre antiche civiltà. In Perù circa la metà della popolazione è indiana, discendenti degli Inca.

Sono occasioni imperdibili per avvicinarsi a culture millenarie piene di fascino.

Sarà un’esperienza indimenticabile! (che poi potrete raccontare ai lettori del blog😉 )

Claudine.

creailtuomatrimonio.wordpress - Copia

Nuovo Tema Matrimonio 2016

Si sa, il mercato offre quel che soddisfa la domanda ed i futuri Sposi – o almeno i lettori di Creailtuomatrimonio – hanno una predilezione per il tema di nozze principesco e per il tema “costellazioni” (ci sarà dunque più avanti qualche altro spunto in tal senso), ma è bello anche percorrere strade meno battute, con nuovi temi e idee per realizzarli.
Quali altri temi, allora? In armonia con il Pianeta (ne abbiamo parecchio bisogno, no?), ecco a voi un tema che abbraccia il mondo dei Pellerossa.

La vita dei Nativi d’America e quel rispetto per la natura con cui sentirsi un tutt’uno per molti hanno grande fascino. Ebbene, le loro tradizioni offrono qualche spunto.

Iniziamo dalla mise: per la sposa un abito lungo, semplice, con gonna dritta non aderente, liscio; niente velo, capelli sciolti con fascia  in pizzo o tulle decorato sulla fronte e/o una treccia laterale. Ai lobi, un paio di orecchini pendenti con piuma/penna (vedete ad esempio su asos.it). Il tocco finale? Un bouquet con piume.

abito sposa tunica 2

abito sposa tunica1bouquet piume

 

 

Per lo sposo consiglio un paio di gemelli da giacca a forma di aquila, una bottoniera con piccole piume o penne e, al posto della cravatta tradizionale, quella con lacci in cuoio e femaglio centrale.

bottoniera piume

 

Cravatta cuoio

 

 

 

Il cuscino per le fedi può essere un semplice cuscino di raso bianco a cui apporre una spilla con piume che trovate nei negozi di bigiotteria più forniti (Bijou Brigitte, ad esempio). Le fedi saranno in oro bianco.

Per la funzione non occorrono altri riferimenti al tema, anzi, sarebbero fuori luogo. Passiamo perciò al ricevimento: pensando ai nomi per i tavoli, eccovi più spunti.

  • nomi di Capi Indiani:
    Aquila Rossa – Cavallo Pazzo – Cochise – Geronimo – Nuvola Rossa – Toro Seduto – Capo Giuseppe
  • nomi dei segni dell’oroscopo dei Pellerossa (12 tavoli):
    Oca polare – Lontra – Puma – Falco Rosso – Castoro – Cervo – Picchio – Storione – Orso – Corvo – Serpente – Alce.
    Il nome del vostro tavolo sarà quello che corrisponde al mese delle nozze
  • nomi di tribù:
    Sioux – Cheyenne – Arapaho – Shoshoni – Comanche – Irochesi – Ottawa – Lenape – Illinois – Potawatomi – Chippewa – Kickapoo – Cherokee – Creek – Seminole – Apache – Walapai – Yavapai – Mohave – Navajo – Papago – Pima – Opata – Cocopa etc.

Per il Tableau, vi consiglio di utilizzare una di quelle tipiche tele indiane legate con corde alla cornice in legno, come quella che vedete nell’immagine (da acquistare online o nei mercatini): sul lato non decorato – che inizialmente sarà il lato frontale della tela – con del biadesivo apporrete dei “cartoncini” con i nomi dei tavoli e degli invitati, ma una volta che tutti avranno trovato il loro posto al tavolo, girerete la tela, rivelando un bellissimo disegno indiano.

Tela pellerossa

Non dimenticatevi di un paio di piccole tende indiane (rivolgetevi ai negozi di giocattoli) per ricreare nella sala l’atmosfera di questo tema ed un angolo tutto dedicato ai bimbi!!

Alla prossima.

Claudine.

creailtuomatrimonio.wordpress

Lo sposo del 2016

Anche lo Sposo del 2016 si accompagna alla sua Sposa con eleganza e … con qualche particolare che svecchia il classico.

Armani propone ad esempio la tradizionale giacca doppiopetto ma vivacizza il tutto con bordi in raso, o con un paio di scarpe di vernice. Su un outifit classico, il papillon prende il posto della canonica cravatta, per quel tocco di brio che non toglie eleganza all’abito e lo rende moderno.

Armani2016sposo

 

 
Anche quello proposto da Pignatelli è uno stile che punta sulle texture lucide per suggerire un look sofisticato e moderno.

Pignatelli2016

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un 2016 sotto il segno dell’eleganza!
Claudine.

creailtuomatrimonio.wordpress

 

Ispirazioni per il 2016 – Spose

Spulciando tra le varie collezioni del nuovo anno, si nota come quel che andrà per la maggiore sarà l’atmosfera romantica, fatta di pizzi, tulle, fiori e tenui colori come il rosa pallido, rosa copria, rosa antico. Ma cos’altro ho visto? Aria di novità. Niente di estroso, intendiamoci: si tratta di abiti semplici e tradizionali, ma con quel particolare che fa la differenza, quel dettaglio in chiave rivisitata che rinnova il classico e lo rende sofisticato ed originale in modo del tutto naturale. Qualche esempio?

Oscar De La Renta ha realizzato un abito luminoso e leggero con … un fiocco bon ton appena accennato sullo scollo; semplicemente meraviglioso!

oscar de la renta 2016

 

Blumarine propone un modello romantico con linea ad A, con pizzo e tulle … che si alternano, creando un effetto brioso e raffinato al contempo. Originale senza eccessi.

Blumarine2016

 

 

 

Agatha Christos mostra in passerella un abito ultra leggero effetto voile, con classico scollo a cuore… ma rivestito da uno strato di etereo tulle con scollo a V che lo rende unico.

Agatha-Christos-2016.

 

 

 

 

 

 

 

E poi Pronovias, che arricchisce la classica gonna dalla linea dritta in pizzo con la parte alta dell’abito inaspettatamente morbida, dando grande slancio ed eleganza alla figura.

Pronovias-2016

 

E chiudiamo con Carolina Herrera che impreziosisce con un bordo in pizzo il tradizionale bustino dallo scollo a cuore e ripensa l’abito sinuoso a sirena con un doppio strato che rivela una ricca apertura sul davanti.

carolina-herrera-sposa 2016-2                         Carolina-Herrera-2016-abiti-sposa

 

E voi care future Spose, con quale di questi meravigliosi abiti vi sentireste splendide?

Claudine.
creailtuomatrimonio.wordpress