Aria di novita’

 

E dopo una lunga pausa, necessaria per raccogliere le idee e nuovi spunti che siano (spero) non banali, ecco di nuovo i post di creailtuomatrimonio. Un assaggio? Non il tradizionale filmato del matrimonio, ma un filmato con una visuale insolita, panoramica… Affidatevi ad uno studio fotografico all’avanguardia che riprenda i momenti salienti del vostro memorabile giorno attraverso un drone!! Che ve ne pare? Direi insuperabile 😊

Claudine.

 

I temi preferiti per il giorno delle nozze

Cari Lettori,

le atmosfere principesche, stelle e dolci prelibatezze si sono aggiudicate nel 2016 il podio tra i temi più gettonati per organizzare il matrimonio, mentre tra chi ha puntato più che altro sul colore, il corallo, l’arancio ed il lilla hanno raccolto i maggiori consensi.

Chi non si rispecchia in questi temi non si preoccupi: per coloro che si sposeranno nel 2017, la tendenza sembra prediligere la natura e quindi il verde, il mare – in particolare – e dunque il turchese e lo smeraldo, infine i fiori ed i colori pastello; questa attenzione alla natura porta in auge inoltre un “matrimonio di stampo ecologico”.

E per quanto riguarda gli abiti delle spose? Vestiti leggiadri con tanto pizzo e tulle.

C’ é insomma parecchio materiale a cui ispirarsi per le nozze di questo nuovo anno che sta per arrivare… vi aspetto con i prossimi post!

Claudine

.creailtuomatrimonio

 

Un amore di rame

Ve ne sarete accorti tutti … il rame sta andando parecchio di moda! E in effetti, quella sfumatura di rosso/rosa metalizzato che lo contraddistingue è davvero incantevole: moderno e prezioso al contempo. E allora bando alla ciance, via ai consigli di Claudine!

Partiamo dalle fedi, rigorosamente in oro rosso o rosa. Non avete che da scegliere tra tantissime proposte di Chimento, Polello, Damiani, etc etc.

FEDE NUZIALE IN ORO ROSA

Ovviamente anche i gioielli, se ne desiderate, dovranno essere in oro rosso o rosa, o in altro materiale, purché siano di color rame: orecchini, ciondolo, gemelli, orologio per lui, eventualmente orologio gioiello per lei. Con l’abito bianco dovranno spiccare le scarpe color rame, da acquistare su asos.it o zalando.it

Non è facile da reperire, ma una originale cravatta color rame con cui presentarsi alle nozze vale la fatica di cercarla… sbirciate allora online o provate nei negozi di camicie e cravatte a chiedere se può essere realizzata su ordinazione.

          Cravatta business rame                                                      Image result for cravatta colore rame cangiante

Per il bouquet e i fiori della cerimonia, è sufficiente scegliere dei fiori bianchi a cui abbinare carta crespa color rame.

Passando ai decori, vi suggerisco un tableau mariage alternativo: da maisonsdumonde trovate un bellissimo espositore per cartoline, in rame. In un espositore ce ne stanno nove. In base a quanti saranno i tavoli del vostro ricevimento, acquistatene uno o più. Vi troveranno posto vostri cartoncini – di grosso spessore  – in cui scriverete il nome del tavolo e degli invitati.

Espositore di cartoline/foto in metallo H 52 cm GRAPHIC

Sempre da maisonsdumonde trovate altri oggetti che possono fungere da centrotavola o perchè no, da bomboniera: vasetti, portacandele, animaletti. Altri oggetti in rame sono in vendita da Coincasa e Kasanova.

PORTAVASO IN FERRO COLOR RAME                      Barattolo in rame martellato con coperchio  Candeliere in metallo ramato H 8 cm BLOWN

A proposito di oggetti in rame, ho trovato in vendita online dei deliziosi porta anelli in rame a forma di animaletti. Il coniglietto che vedete sotto, più di ogni altro, si presta ad essere utilizzato come cuscino portafedi alternativo, che ne dite?

Image result for porta anelli rame

Un nome per i tavoli? Beh, il rame è un metallo, perciò riservando il rame per voi sposi, fate riferimento agli altri metalli (o leghe metalliche), anche se alcuni sono più preziosi del rame – ed eventualmente potrete riservarli per il tavolo delle vostre famiglie o dei vostri testimoni di nozze): platino, oro, argento, alluminio, zinco, ferro, acciaio, iridio, rodio, tellurio, tallio, palladio, osmio, stagno, uranio.  Cadmio, piombo e mercurio sono metalli considerati altamente tossici … perciò se non avete bisogno di altri tre nomi per i tavoli, potete magari evitare di includerli nella vostra lista  😉

Buon Natale a tutte le coppie che mi seguono.. .chissà, magari già il prossimo Natale sarete Sposi!

Claudine.

 

creailtuomatrimonio.wordpress

 

Matrimonio “Super Brillante”

 

Alcuni di voi si sposeranno nei mesi invernali, o all’inizio della primavera con le montagne ancora innevate a far da sfondo. Se anche voi pensate che il bianco non sia mai fuori moda, allora potete preparare il vostro matrimonio affinché sia pervaso di luce: il candore del bianco e la lucentezza di brillanti e cristalli, ovunque! A partire dalle partecipazioni.

inviti glitter

Scendete, care spose, da una graziosa 500 bianco perla, con un bellissimo abito bianco tempestato di cristalli. Sarà facilissimo trovarne uno, dovrete solo scegliere il modello che più vi dona. E poi cristalli per orecchini, girocollo, tiara, velo. Non dimenticate le scarpe, anch’esse piene di brillanti. Il bouquet non può che essere di rose bianche spolverizzate di brillantini.

                                                 scarpe cristalli

           bustino cristalli                                                     tiara cristalli
Continua a leggere

Vino, che passione!

Settembre: la proposta di matrimonio è arrivata l’anno scorso, proprio nel mese delle vendemmie? O vi sposerete in settembre 2017? Oppure siete semplicemente appassionati del “Bere Bene”? Questo allora è il vostro post.

Ho già pubblicato un articolo che utilizza il tema “vino” all’interno del giorno di nozze 27 agosto 2014 – Sposi Settembrini, ma rincariamo la dose 🙂 con altri spunti.

Per le partecipazioni si va da quelle classiche, eleganti ma un po’ scontate, con i due calici  che brindano, ma potete anche orientarvi su partecipazioni meno standard (e perchè no, fai da te): la fotografia di una collina piena di filari e un disco di tappo di sughero con le iniziali dei due sposi per chiudere la busta; o ancora, un disegno stilizzato che riproduce un arco con tralcio di vite, i grappoli formati da tanti cuoricini rosso granata (sotto all’arco ci saranno due sposini),  il tutto in una busta rosso granata.

Mi raccomando, la bottiglia che si stappa no… fa troppo Capodanno!   pollice giu.jpg

E per le bomboniere avete vasta scelta tra cavatappi, kit vino (cavatappi, salvagoccia , termometro), decanter, sottobicchieri in vetro di murano. Il tocco di classe? Una bottiglia di vino con etichetta personalizzata. Eccovi ad  esempio di ciò che potreste stampare: – Vino Novello – Dall’incontro di uve dei vitigni (Nome sposo) e (Nome sposa), nasce un vino giovane ma forte e deciso, unico. Annata: data del matrimonio.

bonsai callicarpa

 

Nel giorno del Sì starebbe d’incanto un bouquet con tanto verde e della callicarpa japonica o altre bacche violacee che ricordano i grappoli d’uva; vi propongo inoltre un poe ne prrtafedi davvero alternativo: un grazioso bonsai di callicarpa japonica (se non siete sicuri del vostro pollice verde, meglio prenderne da subito un paio, così uno lo terrete di scorta, per sicurezza).

Alla location, sui tavoli di servizio, al posto dei tradizionali vasi per fiori, chiedete di poter utilizzare i secchielli che servono solitamente a mantenere fresco il vino.

 

Per centrotavola, o utilizzate sempre vasi trasparenti colmi di tappi di sughero, oppure i bonsai di callicarpa japonica.

Per allestire la sala (ma anche l’ingresso della chiesa o municipio e per l’auto) legate insieme tanti palloncini viola oppure verde chiaro, dando la forma di grappoli d’uva (con qualche foglia di vite, vera o finta, il gioco è fatto).

pallincini grappolo

Per il tableau occorre una tavola di sughero, su cui fissare dei cartoncini verde chiaro alternati ad altri giallo chiaro che ritarglierete a forma di bottiglia, etichette adesive da attaccare sulle bottiglie di cartoncino in cui indicare il nome di un vino – che sarà di fatto il nome di un tavolo – e all’interno di queste bottiglie troveranno posto l’elenco degli invitati.

Trovate spunti per i nomi sempre nel post “Sposi Settembrini”.

Che sia previsto un angolo di degustazione vini va da sè e per chiudere in bellezza il tema, davanti  alla vostra torta nuziale, attireranno l’attenzione di tutti due bottiglie su cui avrete messo due copribottiglia a forma di sposini! Li potete acquistare comodamente su internet , oppure confezionarli voi stessi.

Cheers!

Claudine

creailtuomatrimonio.wordpress

Tableau Mariage per esperti

Si tratta di un tableau un poco impegnativo: se non vi sentite all’altezza, potreste avere un amico più abile che vi darà una mano.

Il tema che questo tableau riprende è quello dedicato al post sul fumetto – 29 agosto 2015 – Nozze a tema Fumetto.

Cosa occorre?

  • pallet bianco (se è color naturale, lo dipingerete voi di bianco)
  • mascherine per stencil
  • tampone per stencil
  • colori acrilici
  • ritagli di fumetti (strisce di vignette della stessa altezza delle strisce di legno del pallet)
  • colla spray

In sostanza, ogni striscia orizzontale del pallet corrisponderà ad un tavolo (probabilmente vi serviranno più pallet da affiancare l’uno all’altro, che potreste appoggiare contro al muro, sopra a un tavolo di servizio).

Iniziate da sinistra, scrivendo il nome del tavolo/fumetto (nel colore che vorrete) con gli stencil a forma di lettere e poi attaccate la striscia di fumetto corrispondente. L’ultima vignetta sarà vuota perchè vi scriverete i nomi degli invitati.

Io adoro i pallet perciò … facilmente torneranno in qualche altro post, a mostrarvi gli usi che se ne possono fare per il Giorno del Sì 😉

Claudine.

creailtuomatrimonio.wordpress

 

Viaggio di nozze tra i Nativi d’America

Chi sta pensando di seguire il post ispirato ai popoli nativi d’America non potrà fare a meno di immaginarsi in viaggio di nozze nelle loro terre.

I nativi d’America nell’ immaginario collettivo sono quelli del Nordamerica, ma Centroamerica ed America del Sud erano allo stesso modo il regno di altri popoli che hanno abitato per primi quelle terre passando dall’Asia, attraverso lo Stretto di Bering.

Negli Stati Uniti ci sono più di 300 riserve da poter visitare, a patto di essere totalmente ripettosi delle usanze, abitudini, credenze e cultura di coloro che hanno saputo fondersi con la natura proprio grazie al loro profondo rispetto verso tutto ciò che ci circonda. Tra le più note, la riserva Hopi in Arizona e quella Navajo tra Nuovo Messico, Arizona e Utah.

Oltre a poter entrare in contatto con varie tribù, ci si potrà immergere nei più famosi  parchi naturali, come Yellowstone e Yosemite, visitare il Grand Canyon, la Monument Valley, la Death Valley, ammirare il Devils Tower National Monument (luogo di meditazione per gli indiani d America), il Monte Whitney – la montagna più alta degli Stati Uniti;  o ancora vedere da vicino la più grande sequoia del mondo nota come sequoia Sherman, avvistare i meastosi bisonti nelle Badlands, visitare gli affascinanti villaggi scavati nella roccia a Mesa Verde – costruiti dagli antichi Popoli Primitivi chiamati anticamente Anasazi.

                                      Eccovi un’ immagine (che meraviglia!):

 villaggio mesa verde

Chi vuole avventurarsi più a nord, in Alaska, può approdare sull’isola Revillagigedo per ammirare a Ketchikan la più ricca collezione di totem del mondo e la riserva indiana Saxman.

Scendendo invece più a sud si potrà conoscere l’affascinante cultura degli indiani del Messico, che sono circa il 15 % per cento della popolazione totale. Sono i discendenti diretti delle civiltà Azteca, Maya e di altre antiche civiltà. In Perù circa la metà della popolazione è indiana, discendenti degli Inca.

Sono occasioni imperdibili per avvicinarsi a culture millenarie piene di fascino.

Sarà un’esperienza indimenticabile! (che poi potrete raccontare ai lettori del blog 😉 )

Claudine.

creailtuomatrimonio.wordpress - Copia