Sposi Figli dei Fiori


Buongiorno Ragazzi,

eccomi di nuovo con voi. Uno degli ultimi post che ho pubblicato (Matrimonio low cost – del 9 aprile ’13) vuol essere un aiuto per chi deve proprio fare i conti con il budget e, come anticipato, lo vado ad associare ora al tema “Figli dei Fiori” che in quanto a semplicità ben si adatta ad uno stile non sfarzoso. Ad esempio, per gli inviti a nozze non avrete che l’imbarazzo della scelta con delle semplici partecipazioni a tema floreale.

Sull’auto (meglio se prestata da amici o parenti) mettete solo qualche fiore – come gerbere o grosse margherite – e lo stesso tipo di fiori andrà benissimo per il leggio e l’altare. Se riuscite, mettete qualche fiore almeno sulle prime due file di panche.

Che abito può scegliere la Sposa? Un abito leggero o fatto di impalpabili strati sovrapposti, indossando poi un paio di scarpe basse con un fiore applicato (sandali o ballerine, in base alle stagione), una coroncina  di fiori in stile hippie su un’acconciatura sciolta o ancor meglio sarebbe avere una morbida treccia laterale, mentre per il bouquet si possono scegliere “fiori di campo”. Niente gioielli.

abitohippy                                                                 sposafigliadeifiori

Lo Sposo può indossare una cravatta con motivi floreali del colore desiderato e anche nel suo caso, niente accessori preziosi come orologio da taschino e gemelli. Una bella margherita all’occhiello è quel che ci vuole.

cravata con fiori                    bottonieramargherita

Per i canti in chiesa non ingaggiate un coro, ma chiedete al sacerdote se è possibile avere quello della chiesa stessa (ciò non significa che il servizio sarà gratuito – sono persone che si mettono a vostra disposizione – ma il prezzo sarà sicuramente contenuto).
Cercate di stampare voi i libretti sulla cui copertina potreste inserire un fiore stilizzato; chiedete inoltre a chi tra gli invitati si sente di effettuare fotografie nell’arco della giornata, così da non dover ricorrere ad un fotografo professionista.

Potete fare a meno del riso a fine cerimonia.

  • Per il cuscino delle fedi vi propongo 3 soluzioni economiche:

A) fatevi prestare un normalissimo piccolo cuscino da chi è già convolato a nozze – visto che qualcosa di prestato per tradizione ci vuol sempre – e aggiungete una piccola spilla con un fiore (sempre per restare in tema).

B) acquistate un piccolo quadrato di gommapiuma o schiuma, della stoffa con cui avvolgerlo e chiudetelo poi con ago e filo. Sopra alla cucitura, al centro, cucite una grossa margherita di stoffa (la trovate in una qualunque merceria) da cui penderanno due nastrini per le fedi.

portafedimargheritajpg

C) riempite un piccolo sacco di juta con ovatta, chiudetelo con qualche fiorellino chiudipacco ed un nastrino a cui legare le due fedi.

  • Anche per gli anelli ho un consiglio per risparmiare: se non avete avuto da sempre il desiderio di avere una fede nuziale necessariamente “importante”, allora puntate sulle “francesine“. Sono le fedi di minor spessore e costano meno delle altre tipologie di anello.

Un suggerimento per un tocco di delicatezza: fate portare il cuscino delle fedi ad una bimba che potrebbe essere pettinata come la sposa e cioè con una coroncina  di fiori in testa ed eventualmente una treccia laterale.

Invece del pranzo o cena di nozze, optate per un buffet che preveda ad esempio numerosi antipasti come salatini, tartine, tramezzini, bruschette, spiedini di pomodori e mozzarelline, salumi vari, pinzimonio di verdure crude; antipasti caldi come pizzette, focacce, frittatine, mozzarelline  impanate, olive ascolane. Prevedete un risotto dal sapore delicato – un taleggio e pere, un risotto allo spumante, o gamberetti e zucchine – e infine formaggio grana e chicchi d’uva prima di passare ad un sorbetto se è estate, ad una macedonia, per poi concludere con la torta nuziale. Niente secondo, contorno e altri dessert, per abbattere i costi.
Per la torta, facilmente ne troverete di semplici ricoperte di glassa e decorata con fiori di pesco di zucchero.

Il tema fiori può essere utilizzato per il tableau, indicandovi i nomi di fiori che avete selezionato per i tavoli dei vostri invitati. Il tableau sarà a forma di grosso fiore, colorando uno spesso cartoncino del colore che vorrete. Sui vari petali riportate il nome del fiore associato al tavolo e i vostri due nomi andranno nel centro del fiore. Scrivete il significato del fiore corrispondente su ogni tavolo e per centrotavola adottate un semplice vaso largo di vetro trasparente (consultate il vasto ed economico catalogo ikea, ad esempio) con le sole corolle di fiori che galleggiano, gerbere di vari colori, per esempio. Sempre Ikea propone in vendita vasetti a stelo colorati che potreste utilizzare in alternativa al vaso largo, infilandoci solo una grossa gerbera con gambo.

Se avete amici che a poco prezzo possono suonare al vostro matrimonio, vi consiglio di richiedere un repertorio composto dalle canzoni che nel famoso periodo dei “figli dei fiori” spopolavano. Ricordate però di considerare il costo dei contributi alla Siae.

peaceandlovePotete infine regalare bomboniere a poco prezzo, abbinando ad un sacchettino in cotone un portachiavi con il simbolo “peace&love” (ecco un’immmagine se qualcuno non avesse presente di quale simbolo stiamo parlando) o a forma di fiore.

Ecco dunque sviluppato un tema che vi permetterà di contenere le spese e festeggiare il Vostro Grande Giorno!!

Claudine.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...