Le Tre T del ricevimento: Tavoli, Tema e Tableau


Uno degli aspetti più complicati di un matrimonio è la formazione dei tavoli al ricevimento di nozze e tutto ciò che vi ruota attorno. Ci concentreremo proprio su questo, oggi e in altri post.

Se il ristorante che per più ragioni vi ha conquistati offre la possibilità di un’unica tavolata (e ognuno si sceglie liberamente il posto che più desidera) – magari lungo il perimetro della sala e al centro della quale lasciare spazio per giochi, balli, torta nuziale – consiglio di valutare seriamente questa soluzione che vi eviterà tante “fatiche”.

La maggior parte dei ristoranti non ha però modo di predisporre in questo modo la sala, perciò occorrerà pensare a come suddividere i vostri ospiti ai tavoli, di conseguenza a quali nomi dare ai tavoli e come creare o far realizzare il Tableau Mariage. Dovrete prima aver chiaro il quadro della situazione: quante persone inviterete e quante ne potete far accomodare a ciascun tavolo. Mettetevi però il cuore in pace: il lavoro è lungo, dovrete formare tavoli ben equilibrati, possibilmente con persone che tra loro si conoscano (o almeno una parte di essi) o che abbiano argomenti in comune di cui parlare (la giornata sarà lunga), perciò potreste dover rifare lo schema più volte; fino all’ultimo momento, poi, il numero degli invitati potrebbe cambiare e dunque potrebbe rimanere qualche posto vacante. Non vi crucciate troppo: vorrà dire che in qualche tavolo si starà più larghi.

manina1 Solitamente, rispetto agli inviti iniziali, è normale un calo del 20% sul numero totale dei presenti.

Innanzitutto sta a voi Sposi scegliere se avere o meno un tavolo a parte. Un tavolo separato è meno adatto a chi non ama essere al centro dell’attenzione. Se scegliete invece di avere al vostro tavolo altre persone, una buona idea può essere quella di condividerlo con i vostri testimoni di nozze (senza dimenticare i loro fidanzati/e). In alternativa, potete optare per i vostri rispettivi fratelli o sorelle con i loro accompagnatori, se in coppia, o infine, potete scegliere le vostre due famiglie. Si tratta in tutti i casi di persone che hanno un riconosciuto ruolo primario nella vostra vita o ben determinato nel giorno del matrimonio e ciascuna di queste opzioni eviterà di suscitare in altri invidie e malcontenti.

Una volta definito il numero dei tavoli, si può pensare ad un Tema che funga da filo conduttore, per dare ai tavoli un nome da riportare sia sul tableau mariage (su cui, per ogni nome-tavolo,vanno elencati gli ospiti che vi siederanno) sia sui tavoli stessi, in modo che gli invitati riconoscano il loro tavolo facilmente… il proprio posto non deve diventare una caccia al tesoro!😉

Ci sono temi generici che possono calzare bene per tutti ma è anche bello trovare un tema che sia carattereristico e personale, che ben identifichi la vostra coppia. Il tema è d’obbligo che rispecchi davvero le vostre due personalità (tanto per spiegarmi: una coppia che notoriamente va a caccia non può certo proporre il tema degli animali in via di estinzione protetti dal wwf!!).

manina1E’ importante che il tema specifico scelto non sia valido per uno solo degli sposi. Se Lui è un super sportivo ma Lei al massimo si cimenta in passeggiate per le vie dello shopping, non è carino che il tema sia “lo sport”. Scegliete perciò una tematica comune ad entrambi.

Alla prossima per scoprire nel dettaglio i miei consigli su possibili temi e tableaux del vostro ricevimento!!

Claudine.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...